è possibile effettuare rilievi aerofotogrammetrici o semplicemente con GPS di precisione, utilizzabili tal quali o come dati di partenza per la ricostruzione di modelli digitali del terreno o per la redazione di carte tematiche

in particolar modo si propongono pacchetti di assistenza per le aree estrattive, in modo da garantire nel tempo una conoscenza dell’avanzamento della coltivazione, il calcolo dei volumi estratti per le dichiarazioni al Comune di riferimento, il controllo delle distanze dai perimetri autorizzati in pianta ed in quota

Attraverso voli mirati con drone autorizzato e registrato presso ENAC con n°APR-2017-0006198 è possibile effettuare rilievi fotogrammetrici ma anche verificare lo stato di fatto di aree prima di aprire un cantiere, monitorare lo stato delle coltivazioni, perimetrare le aree di frana o accedere in luoghi impervi con punti di ripresa spesso risolutivi per la comprensione dei fenomeni in atto

le competenze geologiche e cartografiche permettono l’acquisizione di dati significativi e mirati, a tutto vantaggio del lavoro di progettazione